Culinaria

Hector Abad Faciolince - Trattato di culinaria per donne tristi

“Deve stare questo umile manuale di culinaria in cucina? Non sono un gourmet gottoso e goloso o un grande gastronomo; il mio compito, ammesso che io ne abbia uno, è l’antico e impreciso vizio di far passeggiare gli occhi sulle lettere: lettore.”

Héctor Abad Faciolince conclude così il suo “Trattato di culinaria per donne tristi” (Sellerio editore, Palermo 1997, 2012), con una domanda. La mia risposta è in cucina, vicino a “La cucina di Bahia” di Amado e ad “Afrodita” di Allende. Geografia: Sud America.

“Arepa = sorta di frittella a base di farina di mais”
Decodifica nel glossario e già sono in Venezuela, nella mia amata isola, nella sacra Montagna, a Caracas sotto l’Avila.

“Le possibilità di mangiare dinosauro, ai giorni nostri, sono abbastanza remote.”

Così introduce le pagine dedicate al rimedio per i sensi di colpa e subito mi ritrovo donna, nell’ancestrale condizione di chi vuol somministrare alla propria genia il nutrimento migliore.
A pagina 20 la ricetta perfetta, quella che non c’è nei manuali illustrati, nelle biografie degli chef, nelle recensioni dei critici gastronomici delle guide stellate, merita di essere ricopiata nella moleskine per averla sempre dietro, all’occorrenza.

“Se un giorno ti ammalerai di parole, come a tutti noi succede, e sarai stanca di sentirle, di dirle.”

E non c’è momento migliore per incontrare queste pagine, alla vigilia dell’estate, nel caldo che toglie il fiato, nella luce che chiedere di proteggere il vino buono al riparo, in orizzontale. Buona settimana e buon appetito : )

Héctor Abad Faciolince
Trattato di culinaria per donne tristi
Sellerio Editore – Palermo 1997, 2012
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s